Il drone sanificatore

Arriva in Italia il drone sanificatore, precisamente sulle spiagge della nostra amata Sardegna.

Forse ci siamo, questa volta volta vanteremo un primato!

Ebbene sì! Il drone sanificatore sta effettuando i primi test su una delle spiagge più belle d’Europa

Quindi, voli anti-Covid in vista.

Il nome del sanificatore? LUIGI!

Grande fermento sulla spiaggia del Poetto di Cagliari.

Tutto questo è stato possibile grazie all’amministrazione comunale e al Prof. Roberto Facchini Hernandez, CEO e Responsabile Ricerca & Sviluppo di Infinity Biotech Spa.

Il SAPR sanificatore ha la capacità di agire su circa 16mila metri quadri di spiaggia-arenile, con annesse le strutture come chioschi o stabilimenti, in circa in 10 minuti di orologio.

Noi parlavamo da tempo di interventi con i droni (qui).

Luigi aprirà la strada a nuovi scenari in tutta Italia.

Nonostante, l’impegno non bisogna dimenticare la situazione attuale e la rotta verso il regolamento europeo. (qui).

Sì, la nuova frontiera dell’innovazione tecnologica vola alto per la disinfezione degli ambienti.

Capiamo insieme come funzionerà questa soluzione:

  1. acqua;

  2. perossido di idrogeno;

  3. potenziamento a frequenze vibrazionali.

Ecco fatto, ottenuto uno dei più potenti disinfettanti presenti sul mercato.

Il tutto sarà certificato dalle aziende specializzate in trattamenti di sanificazione.

Da oggi potrai proporti come writer per la community.

COSA ASPETTI e fatti notare!

I DRONI AI TEMPI DEL CORONA VIRUS

In questo breve articolo, tratto da alcune testate giornalistiche mondiali, ho esposto alcuni temi caldi, relativi al problema pandemia da CORONA VIRUS.

In periodo di pandemia da corona virus, i droni trovano il loro spazio.

PERCHE’ I DRONI AI TEMPI DEL CORONA VIRUS?

Oggigiorno, l’economia mondiale sta subendo gravi traumi.

Questi traumi saranno sanati più o meno velocemente.

Oggi più che mai, si chiede alle persone di essere coscienziose!

Perché siamo pecore!

Esatto… Lo siamo!

Ti dicevo, i droni ai tempi del corona virus.

Nel mio piccolo cosa sto facendo?

Perché provo a sforzarmi di vedere i lati positivi della pandemia?

Ecco, lo faccio per cambiare anche il mio futuro.

Credo, come pochi, nella crescita che avrà anche l’Italia! 

Con l’articolo di oggi, voglio parlare di quello che sta avvenendo nel mondo.

In posti sicuramente più evoluti dell’Europa.

(Ti consiglio il miglior drone per uso ricreativo di sempre. SCONTO PER I LETTORI).

Le città sono immerse in uno scenario nuovo e surreale.

Sostanzialmente ci viene chiesto poco o nulla, ovvero di stare a casa, limitare gli spostamenti e utilizzare dispositivi Di Protezione iNdividuale, oltre all’igiene frequente (che dovrebbe essere un caposaldo della civiltà umana).

Nella lotta contro il nemico invisibile, il COVID-19 entrano prepotentemente i droni.

Ma a cosa servono?

Ecco! contrariamente a Quanto molti pensano, i droni, si possono impiegare per gli usi più disparati.

Alcuni esempi:

  • diffusori di spray disinfettante;
  • megafono e altoparlante volante;
  • trasporto sangue, organi, DISINFETTANTI, MASCHERINE, campioni da ospedale e laboratorio [(qui) ma pensiamo a tutti i voli andati a buon fine].
  • controllo sulle aree pubbliche (il concetto delle pecore dove persone che non si allenavano da una vita…).
  • individuazione di assembramenti di persone;
  • nuovi posti di lavoro oggi e domani;
  • si potrebbe continuare ma lo leggerai nei prossimi articoli su questo sito!
Io ci credo e tu?
Scrivi nei commenti quello che pensi, oppure offrimi nuovi spunti da approfondire in futuro.
GRAZIE PER AVER LETTO E GRAZIE ANCORA PER LA CONDIVISIONE (spero tanto che mi aiuterai…. E’ GRATIS)
Con questo link, ti invito sul mio canale youtube (iscriviti, metti dei like, commenta e condividi i contenuti).
https://www.youtube.com/channel/UCY5GKB2xo12V837Eit6gPpg?view_as=subscriber

D-flight, novità luglio 2019

Su questo articolo potrai leggere le novità introdotte sul sito D-flight. Oltretutto potrai seguire Drone Luca ed i suoi tour di lavoro.

Cosa è accaduto e cosa sta accadendo?

Siamo in un periodo di enorme cambiamento e io con brevi articoli provo a fare chiarezza sulla situazione.

Come ben sapete c’è stato un periodo di stop ai lavori sul sito della società D-flight (ENAV, Leonardo, Telespazio e IDS).

Tuttavia la questione è ancora in fase di sviluppo.

Non dimentichiamo che si tratta di una materia di enorme attualità…

Tanto è vero che sono stati lanciati gli obiettivi in tre punti.

La novità principale consiste nell’annullamento delle precedenti registrazioni dei droni.

Quindi dal mese corrente bisognerà registrare A PAGAMENTO ogni drone con massa superiore al decollo di 250 grammi!!!

Piano piano con questo sistema si arriverà ad un concetto simile alla registrazione delle auto.

Quindi si viaggia di pari passo con EASA (European Aviation Safety Agency).

Lo scopo non è solo quello di estorcere denaro ai professionisti in regola, ma quello di offrire una serie di servizi, quali:

  • migliore gestione dello USPACE con nuove registrazioni;
  • produrre e divulgare delle carte più aggiornate e facilmente consultabili;
  • mettere in condizione il pilota di capire chi sta volando o muovendo qualcosa intorno a lui;
  • ci saranno delle figure da supervisor e autorità sul portale che garantiranno il corretto flusso di informazioni.
Iscriviti al canale gratuito DRONE LUCA. Metti like e condividi i contenuti!!!

La cosa potrebbe innervosire i possessori di una flotta di droni, a scopo lavorativo, costretti a pagare per ottenere un nuovo QR code e “targare” i propri mezzi.

I nuovi codici saranno controllabili dalla polizia, mediante un lettore ottico e sarà possibile valutare in tempo reale a chi appartiene il drone e se vola in regola.

Un altro passo importante sarà dettato dalla creazione di una nuova app che traccerà tutti i voli dei SAPR, in tempo reale.

Questa fase è prevista per il prossimo ottobre 2019!!!

Infine per febbraio 2020 si parla di mettere a sistema l’intero USPACE, grazie alla predetta applicazione.

Questo modo darà ai piloti, la possibilità di verificare in tempo reale, la presenza di altri velivoli, le quote, la velocità di movimento e tanto altro.

Riassumendo il nostro mondo è molto affascinante e per renderlo efficace e sicuro, bisogna integrarsi con le normative Europee.

In conclusione non bisogna vedere solo i soldi da pagare ma tutta la serie di servizi che ci offrirà la cordata di aziende leader.

Attenderemo con ansia i prossimi sviluppi e ovviamente ben presto ci saranno nuovissimi aggiornamenti.

Se non lo hai ancora fatto, ISCRIVITI alla newsletter gratuita.

Oppure cerca e segui DRONE LUCA sui social network più famosi.