Il drone sanificatore

Arriva in Italia il drone sanificatore, precisamente sulle spiagge della nostra amata Sardegna.

Forse ci siamo, questa volta volta vanteremo un primato!

Ebbene sì! Il drone sanificatore sta effettuando i primi test su una delle spiagge più belle d’Europa

Quindi, voli anti-Covid in vista.

Il nome del sanificatore? LUIGI!

Grande fermento sulla spiaggia del Poetto di Cagliari.

Tutto questo è stato possibile grazie all’amministrazione comunale e al Prof. Roberto Facchini Hernandez, CEO e Responsabile Ricerca & Sviluppo di Infinity Biotech Spa.

Il SAPR sanificatore ha la capacità di agire su circa 16mila metri quadri di spiaggia-arenile, con annesse le strutture come chioschi o stabilimenti, in circa in 10 minuti di orologio.

Noi parlavamo da tempo di interventi con i droni (qui).

Luigi aprirà la strada a nuovi scenari in tutta Italia.

Nonostante, l’impegno non bisogna dimenticare la situazione attuale e la rotta verso il regolamento europeo. (qui).

Sì, la nuova frontiera dell’innovazione tecnologica vola alto per la disinfezione degli ambienti.

Capiamo insieme come funzionerà questa soluzione:

  1. acqua;

  2. perossido di idrogeno;

  3. potenziamento a frequenze vibrazionali.

Ecco fatto, ottenuto uno dei più potenti disinfettanti presenti sul mercato.

Il tutto sarà certificato dalle aziende specializzate in trattamenti di sanificazione.

Da oggi potrai proporti come writer per la community.

COSA ASPETTI e fatti notare!

DJI MAVIC AIR 2: questione di peso!

Oggi si parla del drone DJI MAVIC AIR 2. I pregi e i difetti di questo sapr che attendevamo da molto.

Bentornati sul mio sito! Oggi parleremo del DJI MAVIC AIR 2.

Proprio così e spiegherò subito il motivo del titolo che ho scelto DJI MAVIC AIR 2: questione di peso!

La notte tra il 27 e il 28 aprile 2020 alle ore 03.30 italiane la casa DJI ha reso pubbliche le informazioni del il prodotto DJI MAVIC AIR 2.

Stiamo parlando del tanto atteso lancio del prodotto più chiacchierato degli ultimi mesi

Ecco perché parlo di questione di peso:

La cosa che mi ha lasciato perplesso è il peso di questo SAPR, pari a 570 grammi!!!

Esatto, per molti è un carico insignificante ma se provassimo a guardare oltre…?

…Ad esempio al Luglio 2020 o addirittura a Gennaio 2021?

Ecco a voi il mio video riepilogativo! (qui)

Vi invito come sempre a lasciare un like, commentare e cosa ancora più importante l’iscrizione e la condivisione.

Una donazione libera e spontanea garantirà la crescita e lo sviluppo di questi progetti on line.

Sono apertissime le proposte di sposorship da parte di privati e aziende! (qui)

Voi cosa pensate?

Si tratta di un errore da parte della DJI?

Oppure la manovra è molto articolata e il colosso asiatico sta pensando ai futuri kit di alleggerimento del SAPR???

Si ricorda l’iscrizione gratuita alla newsletter.

Aziende di droni in lotta al COVID-19.

In questo articolo si tratta la situazione attuale per prevenzione e contenimento della pandemia da corona virus. Aziende di droni in lotta al COVID-19!

Si tenta in tutti i modi di combattere questo virus. Le Aziende di droni sono in lotta al COVID-19.

Cosa si sta realmente facendo?

Le aziende di droni che oppongono resistenza al covid-19 sono oltre 1300 nel mondo.

Le stesse aziende stanno aggiornando e customizzando i 30000 modelli per adattarli alla lotta al COVID-19.

Oltre alle aziende, bisogna ricordare anche il grande impegno delle associazioni che si battono per ricordare al mondo, l’utilità degli UAV.

Aziende di droni in lotta al COVID-19

  1. Sensibilizzare la popolazione;

  2. Leggi, regolamenti e ordinanze;

  3. Aziende, associazioni e popolazione.

Tra i vantaggi principali, ricordiamo il controllo da remoto, senza pilota a bordo e la possibilità di compiere delle azioni che in parte ho elencato nel precedete articolo. QUI

Parlando di un’azienda a caso impegnata nella lotta al COVID-19, ricordiamo il colosso DJI.

Ha destinato oltre 1.5 milioni di dollari contro il nemico invisibile.

La maggior parte di queste novità provengono dalla Cina dove i droni sono impiegati come megafono promemoria per i cittadini che non usano mascherina, disinfezione areale su grandi strutture e tanti altri accorgimenti volti alla prevenzione dell’epidemia.

Tra i protagonisti principali si ricordano i DRONI AGRAS per l’irrorazione agricola a spray disinfettante.

Sebbene trascurato, un altro cavillo importante è il trattamento dei rifiuti e delle aree di stoccaggio.

Cosa accade in Italia? Siamo tecnologicamente arretrati?

Quantunque se ne dica stiamo registrando dei lievi miglioramenti.

Tuttavia sono ancora pochi gli interventi con i droni.

Causa della poca informazione, della paura, della gestione della privacy e altre motivazioni.

Intanto in Emilia Romagna il sindaco di Forlì ha disposto il controllo aereo per le persone che escono di casa e si riuniscono in giro (assembramenti).

Il tutto viene svolto in piena aderenza al decreto “io resto a casa” emanato dal Governo, al fine di ridurre i casi di corona virus.

Bravissimo!

Oltretutto, assicura che i mezzi aerei saranno utilizzati secondo le normative vigenti, per individuare anche gli incivili che distruggono le recinzioni dei parchi.

Quali saranno i provvedimenti?
Multe da 3000 euro!
In accordo con l’ordinanza ENAC volta al tracciamento e al monitoraggio degli spostamenti nelle aree urbane, è stato stabilito anche il sequestro delle auto e delle moto per quanti infrangono i divieti.
Tra le varie si ricorda l’ammenda da euro 206!
Attenzione! L’ammenda è ben diversa dalla MULTA che molti associano solo in base all’esborso della somma di denaro.
Ma cosa dice nel dettaglio l’ordinanza ENAC?
“Le operazioni condotte con sistemi aeromobili a pilotaggio remoto con mezzi aerei di massa operativa al decollo inferiore a 25 kg, nella disponibilità dei Comandi di polizia locale, potranno essere condotte in deroga ai requisiti di registrazione e di identificazione. Si sottolinea che si potranno effettuare i controlli anche su aree urbane dove vi è scarsa popolazione esposta al rischio di impatto.
Per questo fino al 3 aprile 2020 si possono usare i droni nelle aree prospicienti tutti gli aeroporti civili e identificate come “aree rosse”, ad una quota massima di 15 metri”.
Concludendo, vi invito a rispettare le restrizioni, a godere delle vostre abitazioni e salvaguardare la Vostra salute e quella altrui.
#iorestoacasa

Vi saluto e vi invito all’iscrizione sul FORUM in versione beta. Ovviamente è ancora gratuito.

Vi aspetto numerosi anche sul mio canale youtube! https://www.youtube.com/channel/UCY5GKB2xo12V837Eit6gPpg/

Ecco a te il miglior drone per uso ricreativo!!! Chiedi pure info nei commenti oppure sul forum (puoi cliccare sul pulsante azzurro).

DJI Mavic Mini e i suoi 249 grammi.

DJI Mavic Mini è la risposta della casa cinese ai nuovi regolamenti ENAC. Con l’ultimo lancio da 249 grammi ha ribaltato la piazza e dato una nuova speranza ai numerosissimi hobbisti del settore terza dimensione!

Finalmente è arrivato il Dji Mavic Mini.

Ovvero il piccolissimo da 249 grammi della casa DJI.

Arrivato proprio in un momento di grande necessità relativa ai regolamenti ENAC e agli obblighi del patentino.

Ma, andiamo subito al sodo e cerchiamo di capire i pro e i contro di questo splendido dispositivo.

Tra le novità assolute va evidenziato il peso, infatti la casa madre è riuscita a contenere il piccolo della categoria mavic pro entro i 250 grammi.

Altro punto di forza è la batteria che viene pubblicizzata per una durata di 30 minuti…

SONO DAVVERO TANTI ma seguiranno i test per verificare la verità di questa informazione.

Trasmissione video in HD fino a 2 km ma i rumors parlano di possibili estensioni in base al territorio ove di effettua il sorvolo.

Sensore visivo e stazionamento GPS.

Stabilizzazione a tre assi e fotocamera da 2.7 k

Sul sito DJI si parla anche di una nuova piattaforma per l’editing veloce per i propri video. (da capire la condivisione immediata su tutte le piattaforme social).

Facilissimo da trasportare grazie alle braccia pieghevoli e al guscio proteggi gimbal.

QUI E’ POSSIBILE ACQUISTARLO TRAMITE DUE LINK AMAZON

Lo vediamo nella versione base… e al secondo link nella versione fly more combo.

Insomma, questo drone risulta essere più piccolo, più compatto, migliore e facile da trasportare.

La sua leggerezza è il cavallo da battaglia in quanto non obbligherà gli utilizzatori al conseguimento dell’abilitazione di volo, sara’ possibile volare in ogni luogo e sulle persone, purche’ non siano assembrate.

Nuova anche la APP e si chiama DJI FLY e risulta essere molto intuitiva, la tecnologia avanzata permette al piccolo dispositivo di stazionare in aria.

La fotocamera stabilizzata ti permetterà di registrare delle esperienze fluide e nitide (QHD 2.7) e foto aeree a 12 MP.

Il radiocomando mantiene il collegamento ad alta definizione fino a 2 km di distanza.

Un’altra novità rispetto ad un altro piccolo della casa DJI sono gli stick del radiocomando: rimovibili.

Non mancano i quickshot come i dronie, cerchio, spirale e ascesa.

Inoltre non manca la possibilità di condividere immediatamente le tue riprese sui social.
Qualcosa di simile alla modalità tripod è la cinesmoth che ci permette di iqadrare in maniere più precisa e sempre stabile. Questa funzione può trovare utilizzo negli spazi stretti e più complessi.
La confezione del dji mavic mini contine:
  • un drone;
  • una batteria;
  • un radiocomando;
  • tre cavi RC;
  • cavo micro usb;
  • ricambi eliche;
  • coppia levette radiocomando (ricambio);
  • cacciavite e viti di scorta.
Seguirà articolo recensione e video recensione sul canale youtube DRONE LUCA (iscriviti e condividi i contenuti gratuiti).
DRONE LUCA – iscriviti e condividi

https://www.youtube.com/channel/UCY5GKB2xo12V837Eit6gPpg?view_as=subscriber

Leggi e iscriviti alla newsletter.
Leggi e iscriviti alla newsletter.
Concludendo nella versione fly more combo troviamo un kit più completo, dovuto anche alla differenza di prezzo… da 399 € a 499€…. A VOI LA SCELTA
  • DJI Mavic Mini x 1;
  • Intelligent Flight Battery x 3;
  • Radiocomando x 1;
  • 3 Cavo RC (varie formati);
  • Coppie di eliche x 3;
  • Cavo Micro USB x 2;
  • Coppia levette radiocomando di ricambio x 1;
  • Paraeliche a 360° x 1;
  • Stazione di ricarica doppio uso x 1;
  • Custodia per trasporto x 1;
  • Cacciavite x 1;
  • Viti di scorta x 18.

Contro:

Alcuni dubbi potrebbero sorgere in condizioni di lieve vento.
Infatti la struttura piccola e leggera che tanto ci piace per le suddette caratteristiche potrebbe rivelarsi tremolante!
Ancora si potrebbe dire qualcosa in merito all’assenza dei sensori anticollisione e l’assenza di paraeliche, visto che questo drone raggiunge quasi la velocità di 50 km/h.
Ma vedremo anche questo nei prossimi interventi sul web ……

Leggi anche gli altri articoli del sito www.droneluca.it

Dji osmo mobile 3. Novità, funzioni e caratteristiche.

In questo breve articolo, si può leggere una panoramica sulla nuova osmo mobile 3. In particolare le funzioni e le caratteristiche con un breve accenno al prossimo articolo o video dedicato al confronto tra l’osmo mobile 2 e l’osmo mobile 3.

Oggi ho deciso di parlare dell’ultimo hand gimbal della casa dji.

Esatto proprio lui… Dji osmo mobile 3.

Questo fantastico prodotto è arrivato, offrendo ai creator una grande stabilizzazione con gimbal portatile, pieghevole e innovativa.

Come in ogni prodotto dji, troviamo la possibilità di acquistare più accessori in un unica confezione.

Ovvero, la versione COMBO.

Questa versione comprende, la custiodia semirigida, custodia di conservazione morbida, il treppiede osmo grip, la batteria integrata, un cavo di alimentazione e un cinturino da polso.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVERAI IN OMAGGIO DEGLI SCHEMI ORGANIZZATIVI.

La gimbal pieghevole ha un nuovo design racchiuso in soli 405 g.

Abbiamo la possibilità di portare Osmo Mobile 3 ovunque.

Un design leggero e l’impugnatura antiscivolo ti aiuteranno a vlogare e girare i contenuti per tutto il giorno.

Maggiore stabilizzazione per i nostri VLOG grazie a un gimbal stabilizzata a 3 assi.

I brushless forniscono risposte fluide e in tempo reale per eliminare i movimenti indesiderati della fotocamera.

Quindi che dire…. abbiamo il controllo nel palmo di una mano
Il design è strepitoso e intelligente, con funzioni accessibili, Osmo Mobile 3 è progettato per il controllo con una sola mano.

Abbiamo la possibilità di girare video e scattare foto senza perdere i momenti della vita quotidiana.

VISITA E ISCRIVITI AL CANALE GRATUITO YOUTUBE.


Come in molti droni presenti sul mercato mondiale anche qui troviamo, la tecnologia ActiveTrack 3.0 è stata incorporata in Osmo Mobile 3, che presenta algoritmi avanzati di visione artificiale per fornire un tracciamento stabile.

Infatti, bisogna premere il pulsante di attivazione su Osmo Mobile 3 per localizzare automaticamente un oggetto al centro del riquadro.

Inoltre, a favore delle nostre attività di vlogging e alle foto di gruppo, questa comoda funzione ci permette di iniziare a registrare o scattare selfie con gesti semplici.

Direi che si tratta di una funzione molto molto cool…

Qualunque sia la tua storia, ovunque sia la tua avventura, possiamo contare su un accessorio davvero innovativo che potrà solo migliorare le nostre attività operative.

concludendo, con la carrellata delle caratteristiche non dobbiamo dimenticare la funzione Dolly Zoom.

Si tratta di una variante dello zoom classico e ci consente di dare un tocco cinematografico alle nostre riprese senza effettuare spostamenti da parte del soggetto o dell’operatore.

Strepitose panoramiche con scenari 3 × 3, che risultano essere completamente diversi dagli scenari a 180°, in quanto lasciano allo spettatore delle esperienze più complete.

Visita e Iscriviti al canale DRONE LUCA.

Molto in tendenza è la funzione Hyperlapse che viene ben supportata dalla stabilizzazione a 3 assi.

Ci consente di creare percorsi di movimento complessi e stupire il tuo pubblico con sbalorditivi cambi di angolazione della telecamera.

Da associare a queste funzioni e soprattutto non da meno, è la modalità sport, come ad esempio, trick, evoluzioni, discese libere per catturare momenti frenetici con facilità.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVERAI IN OMAGGIO DEGLI SCHEMI ORGANIZZATIVI!

Da studiare il comodissimo doppio e triplo click del tasto “M” per cambiare l’orientamento da verticale a orizzontale e per variare la fotocamera da interna a esterna.

Timelapse e rallentatore sono perfetti per aggiungere transizioni creative al tuo filmato. il Timelapse ti aiuta a condensare tempo e movimento in filmati mozzafiato.

Mentre il Rallentatore ci aiuta a catturare ogni dettaglio affascinante.

I controlli sono stati ulteriormente migliorati ed abbiamo un comando totale della gimbal anche dai tasti del dispositivo.

Concludendo, realmente questa volta, ci starebbe da parlare anche della differenza tra il penultimo modello, dji osmo mobile 2 e ultimo modello dji osmo mobile 3.

… Ma ne parleremo in un altro articolo dedicato al brand leader mondiale oppure in un video sul canale youtube DRONE LUCA.

Infatti, sto valutando anche il lancio di un video unboxing tra i miei tantissimi impegni!

Faremo focus sul peso, l’angolo di inclinazione e le dimensioni leggermente contenute. Quindi cosa aspetti? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA E RESTA AGGIORNATO SULLE CURIOSITA’ INNOVATIVE.

Visitia il canale youtube DRONE LUCA e ISCRIVITI gratuitamente.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVERAI IN OMAGGIO DEGLI SCHEMI ORGANIZZATIVI.
Leggi e iscriviti alla newsletter.

Rif. dji-store.it

Su tutti i miei articoli e al link sottostante, puoi trovare dei fantastici sconti AMAZON. Se hai in mente di acquistare qualcosa non devi fare altro che scriverlo sui commenti o contattarmi attraverso il link contatti.

https://drone.altervista.org/wp-admin/post.php?post=2615&action=edit

Io provvederò a procurarti il link dal quale dovrai completare l’acquisto a prezzo vantaggioso.

https://drone.altervista.org/wp-admin/post.php?post=248&action=edit