Spionaggio aereo!

Spionaggio aereo! Sai che potresti essere spiato da un drone spia in casa tua? Hai presente i materiali hi-tech di cui sono fatti i droni?

Potresti avere un drone spia in casa e non saperlo!!!

Il titolo è chiaramente provocatorio in quanto lo spionaggio aereo lo lasciamo ai personaggi loschi o dell’intelligence.

Oggi si parla di qualcosa che purtroppo, potrebbe essere impiegato in termini di spionaggio aereo.

Ecco cosa!

La straordinaria invenzione rischia di essere utilizzata per scopi devianti.

Si parla di animali in materiali hi-tech e non si tratta della prima avventura in termini di spionaggio aereo!

La vera bomba è META FLY.

Cos’è meta fly e cosa ci interessa dello spionaggio aereo?

Ci interessa in quanto i droni sono sempre visti come oggetti da martirizzare, per non parlare dei dronisti (queste figure mitologiche dalla cattiveria spregevole)!

Non parliamo di figura mitologica ma di una creatura volante biomimetica.

Esatto un’entità telecomandata, realistica, leggera e miniaturizzata come un grande insetto.

Tuttavia l’apertura alare è abbastanza larga e si parla di 29 centimetri.

Ma la vera chicca sta nella colorazione e nella rigidità dei materiali.

Riassumendo si tratta di carta MetaFly, le ali sono realizzate in fibra di carbonio e polimero a cristalli liquidi.

L’ornitottero pesa meno di 10 grammi.

Nonostante la straordinaria riuscita, bisogna evidenziare che il velivolo ha un’autonomia di 100 metri e può volare per circa otto minuti, con una ricarica di 12 minuti.

Qualcuno potrebbe pensare che la carica non sia sufficiente per uno spionaggio intensivo ma in realtà, in questo articolo vi è una nuova soluzione.

Ecco la soluzione: Il primo drone ad energia solare (qui).

Ritornando a META FLY, la velocità massima raggiungibile è di 20 km/h.

Questa straordinaria impresa è stata realizzata dall’ingegnere Edwin Van Ruymbeke.

Il personaggio non è nuovo sulla scena mondiale.

Infatti, l’ingegnere futurista aveva precedentemente inventato Bionic Bird ed oggi è ancora il proprietario della startup spagnola.

bionic bird

Concludendo in bellezza e con un pizzico di dubbi…

Si ricorda che i segni distintivi di MetaFly sono la sua maggiore silenziosità e la precisione.

Detto questo… Io so …

Tu lo sai che potresti avere un drone spia in casa?

Un drone dalle misure di un calabrone? Capace di inviare immagini in tempo reale a terzi?

Se non sai di cosa parlo, prova a guardare il film “il diritto di uccidere”.

foto tratta dal film "il diritto di uccidere". possiamo vedere un drone spia dalle dimensioni di un insetto
Drone insetto!

Se questo articolo ti è piaciuto commenta e condividi, se non ti è piaciuto chiudilo e ritorna per il prossimo XD.

https://drone.altervista.org/droni-hobby-e-legalita/

TI invito inoltre a scrivere una e-mail a [email protected] per proporti quale scrittore della community (anche per un solo articolo).

Non occorrono doti alla stephen king ma solo una leggera passione per i droni e materie attinenti.

Invito anche a visitare e all’iscrizione alla community drone luca

https://droneluca.forumcommunity.net/

Raggio laser anti DRONE!

Raggio laser anti DRONE! Una nave da guerra americana che ha testato l’armamentario di bordo. Tra le nuove: il raggio laser anti DRONE!

Oggi si parla di una notizia che ho appreso nei giorni scorsi: Raggio laser anti DRONE!

Parliamo di una nave da guerra americana che ha testato l’armamentario di bordo.

Tra le novità un potente raggio laser, in grado di svolgere attività anti drone!

Lo scopo di questo raggio laser non è solo abbattere i droni ma anche puntare a target quali, aerei in volo alla velocità della luce.

Ho reperito questa informazione dalla CNN, dove la Flotta Pacifica della Marina Militare USA, ha reso noto quanto di più triste non ci sarebbe per noi dronisti! Ci manca solo di essere abbattuti da un raggio laser che taglia in pezzi il nostro drone!

L’arma è stata testata in un punto non reso noto dell’Oceano Pacifico il 16 ottobre scorso.

Il video è stato diffuso in rete per dimostrare il test effettuato.

Si evince chiaramente il raggio potente e subito dopo un velivolo in fiamme.

Eh sì! Cari amici il triste epilogo di un laser anti drone!

Tuttavia, ad oggi non conosciamo la potenza di questo laser ma sicuramente non si tratterà di un laser giocattolo, visto che lo stesso completa l’armamento di una nave da guerra.

Insomma una flottiglia contro le flotte di droni!

Grazie per l’attenzione… Vi ricordo che la community DRONE LUCA SI ALLARGA E TU, PUOI SCRIVERE UNO O PIU’ ARTICOLI.

Basta candidarsi con un messaggio.

Ascolta il podcast DRONE LUCA (qui).

Oppure, visita il canale youtube DRONE LUCA (qui).

Droni: cosa dice la LIC 15 A?

Droni: cosa dice la LIC 15 A? Le circolari completano il quadro dei regolamenti relativi ai droni. Infatti nella LIC 15 A del 14 aprile 2020

Su questo sito dedicato ai droni, oggi non potevamo evitare di parlare di “cosa dice la LIC 15 A”.

Come molti sapranno, le circolari completano il quadro dei regolamenti per i droni.

Nelle circolari vi sono, le interpretazioni e i metodi di conformità alle norme regolamentari.

Per riconoscere, tali circolari, possiamo contraddistinguere un numero progressivo, seguito da una lettera che evidenzia le successive
revisioni.

Infatti, la Lic 15 A, cosa ha introdotto? Cosa dice in merito ai droni?

Ebbene, la serie licenze / circolare LIC 15 A emanata, per l’appunto il 14 aprile 2020 con il titolo:

MEZZI AEREI A PILOTAGGIO REMOTO
CENTRI DI ADDESTRAMENTO E ATTESTATI PILOTA.

Ogni circolare ha un motivo o uno scopo, in questo caso è l’adeguamento al nuovo regolamento ENAC 3 “mezzi aerei a pilotaggio remoto”del 11 novembre. 2019.

Noi che siamo appassionati ed esperti di droni, abbiamo spesso trattato questo argomento sul sito, sul podcast e sul canale youtube (scorri sulle parole in blu per accedere alle diverse sezioni).

Nella LIC 15 A che stiamo affrontando oggi, tra le sezioni degne di nota, troviamo:

Gli acronimi che secondo me non bastano mai!

Le persone rischiano di fare confusione, dimenticare anche gli acronimi importanti (non parlo di quelli di uso comune e molto frequenti).

Andando avanti nel nostro studio per i droni, si parla degli attestati per la condotta di APR.

Inoltre, viene affrontato il tema dell’approvazione del centro di addestramento APR, il riconoscimento di titoli esteri e crediti per i piloti di APR militari.

Le procedure per l’approvazione del centro di addestramento APR.

Considerando tutta una serie di allegati che sono utilissimi allo svolgimento delle attività, la circolare risulta ben fatta.

Cosa dice la premessa della LIC 15 A, a proposito dei droni?
Il Regolamento “Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto” Edizione 3 del 11 novembre 2019, all’art. 20 stabilisce

“ai fini della conduzione di un APR è
richiesto un pilota in possesso di appropriato riconoscimento di competenza in corso di validità”.


Per di più, individua, all’art. 22, il Centro di Addestramento APR approvato dall’ENAC per la
formazione teorica e pratica necessaria per il conseguimento dell’Attestato di Pilota APR.

Tali attestati per Operazioni Critiche, EVLOS e BVLOS.


A partire dalla data indicata dall’art. 37 NORME TRANSITORIE (che tratteremo in futuro) del Regolamento…

Si narra che tutti i piloti APR devono assolvere l’obbligo di conseguimento dell’attestato di competenza.

Tuttavia, si ribadisce che il possesso dell’Attestato di Pilota di APR (Operazioni non critiche) non è richiesto per la conduzione di APR di massa operativa al decollo minore di 250 gr. utilizzato per scopi ricreativi.


Riassumendo la parte relativa agli attestati da pilota, bisogna suddividere il tutto in base alla MOD (massa operativa al decollo), oltre tipologia delle operazioni:

  1. mezzi aerei di massa operativa al decollo minore di 25 kg;
  2. mezzi aerei di massa operativa al decollo uguale o maggiore di 25 kg;
  3. operazioni non critiche VLOS;
  4. operazioni critiche VLOS;
  5. operazioni critiche EVLOS/BVLOS.

Chi mi segue da tempo è già a conoscenza dell’iter per il conseguimento dell’attestato per la conduzione di APR in operazioni non critiche ma voglio ugualmente inserire il link della playlist istruzione presente sul canale youtube DRONE LUCA.

In alternativa sarà possibile approfondire la preparazione, tutto quello che concerne l’attestato, il test on line e la parte hobbistica e/o lavorativa sul forum communuty DRONE LUCA.

Un altra sezione della LIC 15 parla del conseguimento dell’Attestato di Pilota APR Operazioni Critiche VLOS.

Qui l’aspirante pilota dovrà rivolgersi ad una scuola o centro di addestramento ed effettuare delle prove di volo, ovviamente sono ammessi gli abilitati on line con corso abilitato nel quinquennio.

Al termine di questo percorso formativo il pilota sostiene uno “skill test” con un esaminatore APR utilizzando i modelli riportati negli Allegati D e E. (illustrerò gli allegati sul canale youtube invito all’iscrizione).

L’esame in volo deve essere rappresentativo degli specifici scenari e consistere in una missione di almeno 10 minuti.

Cosa positiva è il corso che può essere sostenuto anche in forma “distance learning”.

Bene, ci resta il parare del conseguimento dell’abilitazione EVLOS/BVLOS sull’attestato di Pilota APR Operazioni Critiche.

Sono ammessi al corso di abilitazione i piloti in possesso dell’Attestato di Pilota APR per Operazioni Critiche VLOS in corso di validità e che abbiano esperienza di almeno 36 missioni di volo APR, per almeno 6 ore di volo complessive in operazioni critiche, come responsabile del volo.


La parte teorica, di almeno 24 ore di insegnamento, approfondisce le conoscenze acquisite durante il corso per l’Attestato alle Operazioni VLOS, ed inoltre comprende delle lezioni relative alla condotta dell’APR in BVLOS.

(qui l’articolo dove parlo di VLOS, EVLOS e BVLOS).

Inoltre devono essere acquisite le conoscenze di sistemi e procedure per il costante controllo del mezzo nonché dei fattori che possono influenzare la navigazione sia in condizioni normali che di emergenza.

Al termine della parte teorica il candidato dovrà sostenere un test a risposta multipla di 30 domande. L’esame si ritiene superato se il candidato risponde correttamente ad almeno il 75% del punteggio massimo raggiungibile.


La parte pratica del corso consiste in almeno 8 ore di addestramento, articolate in funzione di specifici scenari addestrativi

Come ben sappiamo non mancheranno le sessioni di pianificazione, briefing e preparazione della
missione, nonché il relativo debriefing.
Al termine di questo percorso formativo il pilota sostiene uno “skill test” con un Esaminatore.

L’esame pratico deve essere
rappresentativo del volo negli specifici scenari e consistere in una missione di almeno 20 minuti.

Spero di aver fatto chiarezza sui nuovi sviluppi e di aver coinvolto nuove persone in questa fantastica avventura.

Concludendo, oltre alla Lic 15 A questo articolo vuole essere una ulteriore guida per il futuro dei nostri piloti.

Come si può capire, in tutto il carico normativo si riesce a distinguere come fare per prepararsi al meglio in base alle proprie capacità e aspirazioni.

L’iscrizione alla newsletter è gratuita.

Si accettano idee per le prossime trattazioni e VOLONTARI CHE DESIDERANO SCRIVERE UNO O PIU’ ARTICOLI PER LA COMMUNUTY.

Inoltre è possibile iscriversi al forum di discussione.

Da come abbiamo compreso la LIC 15 A ha dato ulteriori linee guida per i gli amanti dei droni. Avere una direzione è molto importante in questa fase di transizione che sta durando più del necessario.

Prossimamente spiegherò bene le categorie di operazioni che man mano si stanno definendo e dal prossimo Luglio 2020 entreranno a far parte della normalità.

DJI MAVIC 2 ZOOM

Breve descrizione del drone mavic 2 zoom. In questo articolo troverai alcuni link promozionali amazon. Clicca e acquista in maniera comoda e veloce.

In questo articolo voglio parlare di un grande della casa dji…

Il modello FORUM DRONE LUCA (iscrizione gratuita)

Nei video in Full HD, lo zoom 4x lossless (con zoom ottico 2x) ti avvicina ai soggetti lontani, dandoti accesso a scene uniche da riprendere a distanza, lontano da tutto e da tutti, in totale tranquillità e sicurezza.

La messa a fuoco è rapida e accurata con l’autofocus ibrido di Mavic 2 Zoom combina il rilevamento di fase e di contrasto, per una messa a fuoco più accurata e il 40% più veloce rispetto a prima. Il sistema di tracciamento dell’ autofocus mantiene i soggetti nitidi e definiti durante le zoomate.

Tra le particolarità dobbiamo ricordare lo zoom in volo ovvero Dolly Zoom è la nuova funzione QuickShot di Mavic 2 Zoom, che offre una prospettiva surreale mai vista, da un drone completamente integrato.

Dolly Zoom regola automaticamente la messa a fuoco durante il volo, conferendo un effetto visivo intenso e deformato ai tuoi video. La modalità manuale permette anche di personalizzare la velocità di messa fuoco, per scatti ancora più creativi.

Iscriviti al canale DRONE LUCA su youtube.

https://drone.altervista.org/?p=2647

Foto in super risoluzione

Oltretutto la potenza e la sicurezza sono il risultato di un’accurata ricerca e frutto di innumerevoli test, Mavic 2 zoom è stato riprogettato per aumentare la spinta dei motori, abbassare i consumi e ridurre il rumore.

Questi piccoli ma significativi miglioramenti, associati al sistema FlightAutonomy ottimizzato, rendono il suo volo più fluido e silenzioso, per spostarsi con discrezione e sicurezza in ogni situazione.

Velocità pazzesche

Ebbene 72 km/h di velocità

Autonomia prolungata

31 minuti!

Ci permette di volare e creare senza fretta.

Questo splendido quadricottero è più silenzioso rispetto ad altri modelli della casa DJI grazie al suo design innovativo.

RILASSATI CON LA MIA PLAYLIST YOUTUBE…. ISCRIVITI GRATUITAMENTE AL CANALE!

Tuttavia, ho un piccolo appunto da scrivere in merito alla ricarica delle batterie.

Con il caricabatterie a quattro slot ci vogliono circa cento minuti a carica singola!

Quindi non proprio pochissimo.

Inoltre, lo stesso radiocomando si scarica abbastanza velocemente.

Ad esempio, circa due ore di volo sono sufficienti per portarlo al venti per cento.
Concludendo, preferisco lasciarvi con l’amaro del prezzo, pari a circa 1250€ e come sempre ho inserito i link di alcuni sconti nell’articolo.

Se hai in mente di effettuare degli acquisti su amazon, puoi scrivermi in privato ed io effettuerò per te la ricerca di mercato, segnalandoti i link più degli articoli che desideri.

https://drone.altervista.org/?p=2778